TELEFONO MONDO
800.513.340
Il servizio sara' attivo da lunedi a venerdi dalle 14.00 alle 17.30
Lingue:

Lunedi: Inglese Tagalog
Martedi: Arabo Francese
Mercoledi: Cinese
Giovedi: Albanese Moldavo
Venerdi: Spagnolo Portoghese
Permesso di soggiorno
Permesso soggiorno CE lungo soggiornanti
Welfare
Cittadini UE
Cittadinanza
Protezione internazionale

Rilascio e rinnovo Permesso per motivi familiari

Permesso di soggiorno

Rilascio Il permesso di soggiorno per motivi familiari è rilasciato

•a chi è entrato in Italia con un visto per ricongiungimento familiare;

•a chi è entrato come familiare al seguito;

•allo straniero in possesso di un altro tipo di soggiorno (per es. studio, turismo, ecc), che sia familiare di un cittadino italiano, comunitario o straniero regolarmente residente in Italia, e che abbia i requisiti per il ricongiungimento familiare. In questo caso bisogna presentare tutti i documenti necessari per il ricongiungimento familiare, compreso la documentazione che dimostra il legame di parentela (Coesione familiare).

Questa documentazione (estratto dell'atto di nascita, stato di famiglia o certificato di matrimonio, secondo il caso), se proveniente da amministrazione estera deve essere presentata in originale, insieme alla traduzione e alla sua legalizzazione fatta dal consolato italiano nel paese interessato o con Apostille (vedi elenco dei paesi per i quali è abolita la legalizzazione dei documenti).

La conversione può essere richiesta entro un anno dalla data di scadenza del soggiorno iniziale.

•ai familiari di un rifugiato politico, anche se non sono in possesso di nessun tipo di permesso di soggiorno, sono entrati senza visto ( Testo Unico art. 30 ) e il rifugiato non ha i requisiti di alloggio e reddito che solitamente sono richiesti agli stranieri in generale per poter fare il ricongiungimento familiare;

•al genitore straniero (anche naturale) di un minore italiano residente in Italia, anche se il genitore non ha un permesso precedente. E' importante che non sia privato della potestà genitoriale;

•al cittadino straniero regolarmente soggiornante da almeno un anno, che si sposa con un cittadino italiano, comunitario o straniero regolare;

•al familiare straniero, entro il 2 ° grado di parentela (e al coniuge), di cittadino italiano che convive con quest'ultimo (art. 19 TU). La durata del permesso di soggiorno è pari a quella del permesso di soggiorno del familiare “capofamiglia”.

La circolare del Ministero dell'Interno nr. 43 del 2 agosto 2007 garantisce l'iscrizione anagrafica del cittadino straniero arrivato in Italia per motivi di famiglia nell'attesa del rilascio del permesso di soggiorno. Ai familiari extra UE di cittadino italiano deve essere rilasciato un permesso di soggiorno di 2 anni o, per i familiari per i quali si può fare il ricongiungimento, la Carta di soggiorno. Ai familiari extra UE di un cittadino comunitario residente in Italia è rilasciata una Carta di Soggiorno per i familiari del cittadino UE (vedi D.lgs 30/2007).

Per i familiari stranieri di cittadino italiano e comunitario si veda Decreto del Presidente della Repubblica n. 54/2002 Rinnovo Il rinnovo del permesso di soggiorno per famiglia è legato al familiare di cui si è a carico. Se il capofamiglia non ha i requisiti per il rinnovo del proprio permesso, non potranno essere rinnovati nemmeno i permessi dei familiari, salvo che questi non abbiano le condizioni sufficienti per ottenere il rinnovo per altro motivo (per lavoro).

Ad esempio, se la moglie con un precedente permesso per famiglia, lavora, chiederà il rinnovo del permesso per motivo di lavoro, mentre il marito lo chiederà per famiglia. E' la moglie che a questo punto deve assicurare il reddito minimo sufficiente per entrambi e per gli eventuali figli. Se il permesso per famiglia è stato inizialmente rilasciato perché ci si è sposati in Italia con un cittadino italiano, comunitario o straniero qui residente, per ottenere il rinnovo bisogna dimostrare la convivenza.

Il permesso è revocato se al matrimonio non è seguita la convivenza, salvo che da questa unione siano nati dei figli ( Testo Unico art 30). In caso di separazione o divorzio, il coniuge non perde il diritto di rimanere in Italia. Alla scadenza del permesso di soggiorno per famiglia deve però chiedere il permesso di soggiorno per motivi di lavoro e avere tutti i requisiti previsti per il suo rilascio.

I figli minori a carico del genitore straniero, al compimento dei 18 anni possono chiedere il permesso di soggiorno per lavoro, se hanno un'attività lavorativa dipendente o autonoma; se studiano possono chiedere il permesso per studio. Il permesso di soggiorno per motivi di famiglia consente di svolgere attività lavorative subordinate o autonome, di frequentare le scuole d'ogni ordine e grado, corsi di formazione professionale; dà diritto di iscriversi all'anagrafe e al Servizio Sanitario Nazionale, di accedere ai servizi sociali, educativi, alle prestazioni di carattere assistenziale. Contro il rifiuto del rilascio o rinnovo di permesso di soggiorno per famiglia o qualsiasi provvedimento amministrativo in materia d'unità familiare, l'interessato può presentare ricorso al Giudice unico del luogo dove risiede ( Testo Unico art. 30).

ELENCO DOCUMENTI DOCUMENTI PER PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI DI FAMIGLIA ( artt. 29, 30 Decreto Legislativo n. 286/98 e succ. mod. )

a. Istanza compilata e sottoscritta dall’interessato (Modulo 1);

b. Fotocopia di tutto il passaporto o di altro documento equipollente (vedi tabella n° 4);

c. Per la richiesta di rilascio del permesso di soggiorno il Modulo 1 è compilato presso lo Sportello Unico Immigrazione, che ha rilasciato il nulla osta all’ingresso per il ricongiungimento familiare;

d. La richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno deve essere corredata da una dichiarazione del familiare, che ha richiesto ed ottenuto il ricongiungimento familiare o con il quale è stata effettuata la coesione familiare, di provvedere al sostentamento del componente il suo nucleo familiare.

NOTE:

• Il permesso per motivi di famiglia ha la stessa durata del permesso di soggiorno del familiare straniero che ha ottenuto il nulla osta al ricongiungimento familiare ed è rinnovabile insieme a questo ultimo;

• Il permesso di soggiorno per motivi familiari può essere utilizzato anche per le altre attività consentite allo straniero, anche senza conversione o rettifica del documento, per il periodo di validità dello stesso.

In particolare: a. l’esercizio di attività di lavoro subordinato può avvenire previo inserimento nell’elenco anagrafico o se il rapporto di lavoro è in corso, previa comunicazione del datore di lavoro alla Direzione Provinciale del Lavoro;

b. l’esercizio di attività di lavoro autonomo può avvenire previa acquisizione del titolo abilitativo o autorizzatorio eventualmente previsto per l’attività professionale svolta.

• Il permesso di soggiorno per motivi di famiglia è rilasciato allo straniero che ha fatto ingresso per ricongiungimento familiare, o con un visto al seguito del proprio familiare, o negli altri casi indicati nella scheda “conversione del permesso di soggiorno da altro motivo in quello per famiglia”;

• Il figlio minore dello straniero, con questi convivente e regolarmente soggiornante, è iscritto nel permesso di soggiorno o nella carta di soggiorno di uno o di entrambi i genitori fino al compimento del quattordicesimo anno di età e segue la condizione giuridica del genitore con il quale convive. Ugualmente il minore affidato, segue la condizione giuridica dello straniero affidatario. Al compimento del 14° anno di età, il minore potrà richiedere il rilascio di un permesso di soggiorno per famiglia autonomo fino al compimento della maggiore età.

• Allo straniero che effettua la coesione familiare con cittadino italiano o di uno Stato membro dell’U.E. o con straniero titolare di carta di soggiorno per stranieri è rilasciata la carta di soggiorno. Aggiornato a febbraio 2009

DOCUMENTI PER PERMESSO/CARTA DI SOGGIORNO PER MOTIVI DI FAMIGLIA DEL FIGLIO MINORE ULTRAQUATTORDICENNE (art. 9, 30 e 31 Decreto Legislativo n. 286/98 e succ. mod. Artt. 16 e 17 DPR 394/99 e succ. mod.)

a) Istanza compilata e sottoscritta dall'interessato (Modulo 1);

b) Fotocopia di tutto il passaporto o di altro documento equipollente (vedi tabella n. 4);

c) Per la richiesta di rilascio del permesso /carta di soggiorno il Modulo 1 sarà compilato presso lo Sportello Unico Immigrazione, che ha rilasciato il nulla osta all'ingresso per il ricongiungi¬mento familiare;

d) Per la richiesta di permesso di soggiorno per famiglia autonomo, del minore ultraquattordicenne già inserito nel permesso di soggiorno di uno dei genitori, e con questi convivente nel modello 1 dovrà necessariamente essere riportato il numero del permesso di soggiorno del genitore.

NOTE: – Al compimento del quattordicesimo anno di età al minore, iscritto nel permesso di soggiorno o nella carta di soggiorno di uno dei genitori, è rilasciato un permesso di soggiorno per motivi familiari fino al compimento della maggiore età, o la carta di soggiorno . Uguale disciplina si applica anche al minore iscritto sul permesso di soggiorno/ carta di soggiorno dello straniero affidatario. – Il permesso di soggiorno per famiglia consente l'accesso ai servizi assistenziali, l'iscrizione a corsi di studio o di formazione professionale, lo svolgimento di lavoro subordinato o autonomo, fermi i requisiti minimi di età per lo svolgimento di attività di lavoro.

– Il permesso di soggiorno per motivi familiari ha la stessa durata del permesso di soggiorno del familiare straniero che ha ottenuto il nulla osta al ricongiungimento familiare, è rinnovabile insieme con questo ultimo.

– Al compimento della maggiore età allo straniero titolare di un permesso di soggiorno per famiglia è rilasciato un permesso di soggiorno per motivi di studio, di accesso al lavoro, di lavoro a seconda dell'attività svolta. Aggiornato a

 
Aree
Categorie
Hai trovato utile il servizio?
Si No
 
 
Telefono mondo
Numero verde
Orari
Contatti
800.513.340
Lunedi Inglese Tagalog 14:00-18:00
Martedi Albanese 10:00-13:00 Urdu 14:00-18:00
Mercoledi Arabo Francese 10:00-13:00 Cinese 14:00-18:00
Giovedi Rumeno/Moldavo 10:00-13:00 14:00-18:00
Venerdi Spagnolo 14:00-18:00
Italiano ad ogni apertura
PAIS Palazzo delle Associazioni e Imprese Sociali
Via Angera 3 Milano
(ingresso da via Belgirate 15)

Telefono (+39) 02 66 98 60 00
Fax (+39) 02 67 57 43 34
Email info@telefonomondo.it