TELEFONO MONDO
800.513.340
Il servizio sara' attivo da lunedi a venerdi dalle 14.00 alle 17.30
Lingue:

Lunedi: Inglese Tagalog
Martedi: Arabo Francese
Mercoledi: Cinese
Giovedi: Albanese Moldavo
Venerdi: Spagnolo Portoghese
Permesso di soggiorno
Permesso soggiorno CE lungo soggiornanti
Welfare
Cittadini UE
Cittadinanza
Protezione internazionale

Rilascio/rinnovo Permesso di soggiorno per Lavoro Autonomo

Permesso di soggiorno

Il cittadino straniero che ha ottenuto dal consolato italiano il visto per lavoro autonomo, una volta arrivato in Italia, deve chiedere entro 8 giorni alla Questura della provincia dove intende abitare il rilascio del permesso di soggiorno.

Per maggiori dettagli si veda il sito internet : www.portaleimmigrazione.it .

Il primo permesso ha in genere la durata di 1 anno. Il rinnovo deve essere chiesto almeno 60 giorni prima della scadenza o 60 giorni dopo la scadenza, presentando la documentazione che dimostra l'attività in corso: iscrizione alla Camera di Commercio, Partita IVA, iscrizione agli Albi Professionali (quando è necessario), dichiarazione dei redditi.

I collaboratori a progetto sono in genere considerati lavoratori autonomi ai fini del permesso di soggiorno.

Il permesso per lavoro autonomo viene rinnovato per 1 o 2 anni, a seconda che l'attività sia agli inizi o già consolidata. Dopo il rinnovo del permesso di soggiorno, bisogna rinnovare anche l'iscrizione all'Anagrafe della popolazione residente, e al Servizio Sanitario Nazionale. Il permesso di soggiorno per lavoro autonomo permette di studiare, frequentare tutti i corsi di formazione professionale realizzati sul territorio italiano, accedere ai servizi sociali, assistenziali, sanitari, educativi; dà diritto di iscrizione anagrafica. Può essere usato anche per svolgere lavoro dipendente. In questo caso, al successivo rinnovo, sarà convertito in permesso per lavoro subordinato.

PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO AUTONOMO: I DOCUMENTI (art. 5 e 26 Decreto Legislativo n. 286/98 e succ. mod. art. 39 D.P.R. 394/99 e succ. mod.)

a) Istanza compilata e sottoscritta dall'interessato (Modulo 1e 2);

b) Fotocopia di tutto il passaporto o di altro documento equipollente (vedi tabella n° 4);

c) Per il rilascio del permesso di soggiorno:

1) fotocopia della certificazione, rilasciata dalla rappresentanza diplomatica/consolare italiana nel Paese di appartenenza dello straniero, dell'esistenza dei requisiti, previsti dall'art. 26 del decreto legislativo 286/98 e successive modifiche e dall'art. 39 del D.P.R. 394/99 e successive modifiche, per il rilascio del visto di ingresso per lavoro autonomo.

d) Per il rinnovo del permesso di soggiorno: 1) fotocopia dell'autorizzazione o della licenza, o dell'iscrizione in apposito albo o registro, o della presentazione di dichiarazione o denuncia prevista dalla normativa vigente per l'esercizio della attività professionale svolta; 2) fotocopia iscrizione alla CCIAA; 3) fotocopia dichiarazione dei redditi.

e) L'istanza di rinnovo del permesso di soggiorno dello straniero che svolge in Italia attività come socio prestatore d'opera presso società, anche cooperative, dovrà essere corredata, oltre che dalla documentazione indicata nelle lettere a, b, d, anche di: 1) dichiarazione del Presidente della Società in ordine alle mansioni svolte dal socio lavoratore, con allegata fotocopia del documento d'identità del dichiarante; 2) fotocopia del libro soci (pagina del frontespizio del libro soci unitamente alla pagina relativa alla iscrizione dello straniero socio).

NOTE 1) Il permesso di soggiorno per lavoro autonomo può essere utilizzato anche per le altre attività consentite allo straniero e consente l'esercizio del lavoro subordinato, per il periodo di validità dello stesso, previo inserimento nell'elenco anagrafico o, se il rapporto di lavoro è in corso, previa comunicazione del datore di lavoro alla Direzione Provinciale del Lavoro. Con il rinnovo è rilasciato un nuovo permesso di soggiorno per l'attività effettivamente svolta.

2) Il permesso di soggiorno per motivi di studio o di formazione professionale può essere convertito in permesso di soggiorno per lavoro autonomo nell'ambito del decreto di programmazione dei flussi di ingresso per cittadini stranieri. In tale caso la certificazione attestante la presenza dei requisiti richiesti dalla norma per il lavoro autonomo è rilasciata dallo Sportello Unico Immigrazione previa verifica della disponibilità di una quota e la compilazione dei moduli 1 e 2 per la richiesta di permesso di soggiorno avverrà presso questo ultimo Ufficio.

3) La condanna irrevocabile per i reati in materia di tutela del diritto di autore, di contraffazione, uso e commercio di marchi o segni distintivi contraffatti comporta la revoca del permesso di soggiorno e l'espulsione dello straniero.

4) Il reddito dovrà essere non inferiore all'importo annuo dell'assegno sociale e dovrà essere dimostrato allegando la fotocopia della dichiarazione dei redditi, o in caso di attività in forma autonoma iniziata nell'anno, o nei quali l'ordinamento non preveda l'obbligo della dichiarazione dei redditi, il reddito potrà essere dimostrato con altra “obiettiva” documentazione. Aggiornato a febbraio 2009

 
Aree
Categorie
Hai trovato utile il servizio?
Si No
 
 
Telefono mondo
Numero verde
Orari
Contatti
800.513.340
Lunedi Inglese Tagalog 14:00-18:00
Martedi Albanese 10:00-13:00 Urdu 14:00-18:00
Mercoledi Arabo Francese 10:00-13:00 Cinese 14:00-18:00
Giovedi Rumeno/Moldavo 10:00-13:00 14:00-18:00
Venerdi Spagnolo 14:00-18:00
Italiano ad ogni apertura
PAIS Palazzo delle Associazioni e Imprese Sociali
Via Angera 3 Milano
(ingresso da via Belgirate 15)

Telefono (+39) 02 66 98 60 00
Fax (+39) 02 67 57 43 34
Email info@telefonomondo.it